Nell'ebbrezza di un soffio di vento

Contenuto

Madonna della tenerezza, in Sant'Agostino
Madonna della tenerezza, in Sant'Agostino

Nell'ebbrezza di un soffio di vento

Smarrire il mio sguardo vagante
nel turchese profondo dei cieli
e dolcemente perdermi
nelle tue pupille senza fine
mirandoti
immergere la pelle mia stanca
nell'ebbrezza di un soffio di vento
e goder delle tue carezze (soave!)
che sfiorano e stringono piano
baciandoti
inebriarmi d'una melodia struggente
vibrare con le note pił intense
e udire la tua voce suadente
cullare i miei sogni di bimbo
parlandoti
inondato dai colori del tempo
o dalle ombre di tristi pensieri
sentir l'ausilio della tua presenza
nei passi pił incerti o nel gaudio
sempre.

Andria, 8 maggio 2000, (per la festa della mamma del successivo 14)

da "I pensieri del Folletto" sdt