su via Canosa, contrada Paparicotta

Contenuto

edicola in contrada Paparicotta, sulla SP. 231

Edicola sulla SP 231 (ex SS 98)

in contrada Paparicotta

L'Edicola, pi volte restaurata a devozione dei proprietari della masseria a cui conduce la stradina del bivio, costruita in tufo con la nicchia in cotto. Nel frontone, sormontato da una croce in ferro con una banderuola a vento, riporta un piccolo medaglione raffigurante un primo piano della Madonna, mentre all'interno attualmente (agosto2009) ospita una statuetta dell'Immacolata con dei ceri; nel basamento riporta, centrale, un tondo in pietra con intarsiata una croce greca.

Il piccolo tempietto sorge su un bivio della strada provinciale 231, al chilometro 52 e viene conservato con cura, come avveniva nel passato. A proposito da ricordare ci che racconta la Musaico nel suo "Letteratura Popolare Andriese", a pagina 199, parlando degli agnomi.

"Altre volte gli agnomi sono determinati ... da particolari abitudini contratte dai nonni.
Pęatddę era un vecchio massaro che andava ad accendere un lumicino tutte le sere alla Madonna la cui immagine era raffigurata in una cappellina situata in una strada di campagna, come se ne vedevano tante. Poich dalla masseria alla cappellina in tratto era piuttosto lungo, il massaro, nei giorni di vento o di pioggia, soleva porre il lumicino in una pignatta, donde il soprannome di Pęatddę, che ancora conservano i suoi discendenti.
"