La Spina del Perdono, Pasqua 2016

Contenuto

La Spina del Perdono

 

Fiorito è il sarcopoterio spinoso
rosso violaceo nella valle Oscura;
colse un fardello, il contadin, nodoso

la scorsa estate per scaldar le mura
nel gran Sinedrio, giudice stasera
del Giusto per cui Procula ha paura.

È il mese di Nizan, è primavera,
giorno quattordici, del sacrificio;
cinerei raggi dalla velata vera

la luna piena effonde in quell’ufficio
ove Anna e Caifa squarciano le vesti
all’udire il Cristo, ed un giudicio,

una sentenza «Ha bestemmiato! Questi
indotto venga a Pilato e condannato».
Dal Procuratore messo agli arresti,

Cristo, di spinaporci è incoronato,
dagli stolti soldati Re deriso,
qual crepitio di pruni, frastornato.

Già tutto il corpo è insanguinato e il viso,
il popol sobillato «A morte! » grida,
e sale il Golgota pel sentiero inciso.

Gesù stremato or sulla croce invia
l’ultimo afflato al Padre ch’è nei cieli,
e della Madre Giovanni il figlio sia.

Vuota è la grotta, sol vi sono i veli,
tornato è donde qui per noi discese,
con Lui, redenti, ritorniam dialleli.

Tra le reliquie che quel dì l’offese,
portentosa una Spina Andria accese,
       di misericordia invito palese.

Venerdì Santo e Annunciazione del Signore 2016

Sabino Di Tommaso
da "I pensieri del Folletto" sdt

La Spina,il Crocifisso,il Risorto della Cattedrale di Andria
Alcune note chiarificatrici per una agevole lettura
  • sarcopoterio spinoso: è probabilmente l’arbusto utilizzato per la corona di spine posta sul capo di Gesù, che cresce spontaneo nella valle del Cedron.
  • valle Oscura: la valle del Cedron (etimologicamente “oscura”), in quanto un tempo profondamente scavata dal torrente che vi scorre.
  • Procula: Claudia Procula o Procla, per la tradizione e alcuni studiosi, fu la moglie di Pilato; ella cercò di dissuadere inutilmente il marito dal condannare Gesù.
  • Nizan: (o Nissan) per gli Ebrei era il primo mese dell’anno, legato alla ricorrenza della Pasqua, che cadeva nel 1° giorno di luna piena dopo l’equinozio di primavera, 15° giorno di tale mese.
  • spinaporci: altro nome volgare del sarcopoterio spinoso.
  • dagli stolti soldati Re deriso, qual crepitio di pruni … = è un riferimento biblico al versetto 6 del cap. 7 dell’Ecclesiaste: “com’è il crepitio dei pruni sotto la pentola, tale è il riso degli stolti ”
  • dialleli: letteralmente sono “situazioni logiche dove premesse e conseguenze si condizionano reciprocamente”; qui la parola per larga analogia assume il significato di “con la redenzione torniamo ad essere una cosa sola nell’Amore, reciprocamente condizionati”.