Primavera di Resurrezione 2020

Contenuto

Primavera di Resurrezione 2020

ramoscello d'ulivo

[“ carme elegiaco” in ottave di 4 distici]

San Pietro pentito

Drizzami i sensi buon Dio nel sacro portento d’aprile
sì che converta il mio cuore all’immenso tuo amore
e savio percorra la via che retta conduce al tuo ovile;
vedi assopito nel mondo io son dal suo afrore.
Or qui mi trovi insicuro e drogato da fatue chimere
ch’ho perseguito bramando uno stato migliore,
ma le parole messaggi del Cristo a me sian foriere
di quel percorso di fede, che mi riporti a Te.

Statua di Gesù nell'orto degli ulivi - Chiesa di S. Sebastiano, Andria

Egli Gesù ritornando in Sion per l’ultima volta
re cavalcando è applaudito con palme ed ulivi
dalla sua gente che dopo tre giorni le spalle gli volta
e mentre nell’orto è in preghiera l’assaltan furtivi.
Ecco tra questi giudei mi vedo acclamare il Signore
in chiesa a gran voce, negli atti e coi fatti negare
poi la Scrittura che chiede coerenza di vita ed amore:
“Ama in toto il tuo Dio, ama il vicino qual te”.

Statua di Gesù con la croce sale al calvario - Chiesa di S. Sebastiano, Andria

Di parasceve conducono il Cristo sul monte Calvario.
Nella salita del Golgota quegli stremato vi arranca,
un Cireneo l’aiuta e Veronica porge il sudario;
son vivo esempio di chi le sue braccia spalanca
sempre per l’altro sentendo il dovere di porgere aiuto.
Guardo all’indietro i trascorsi di questa mia vita
e spesso mi scorgo agli urgenti bisogni dell’altro astenuto.
Egli me amando morì, cosa per l’altro io fò?

Statua di Gesù risorto - Cattedrale di Andria

  

Da quel sepolcro risorge, patente invito alla fede,
a noi esitanti Lui mostra lo squarcio al costato;
che con l’amore si vinca la morte, per chi non ci crede,
in quel mostrarsi ai discepoli persi, l’afflato
suo celeste evidenzia mentre le piaghe ci addita.
Se gli evangeli coi loro dettami i miei occhi
vḯolerànno così penetrando il mio stile di vita,
tra il mio prossimo allora Sua icona sarò.

SS. Trinità: affresco nella Chiesa di S. Sebastiano - Andria

È sconcertato il sinedrio sapendo la tomba ormai vuota:
manca l’Ucciso nei conti di tanta violenza!
Lì non è più, è risorto il tradito da Giuda Iscariota.
Egli è colui ch’or vive tornato in essenza
a noi qual Spirito soccorritore l’umana devianza,
sicura guida nel cieco cammino di fede.
Ch’a fin percorso io pervenga all’eterna esultanza
con le orme sue calcando, credo lo spero accadrà.

Affresco rupestre della Madonna dei Miracoli

Or l’attuale frangente mio Dio ci sorprende tremanti
terrorizzati da un morbo tra noi pervenuto
all’improvviso e del nostro futuro ci appaiono infranti
i sogni speranze di un fisico meno caduco.
Tendi su noi le tue braccia proteggi le fragili vite;
Mira! Per noi intercede tua madre Maria
che sul calvario ci offristi qual nostra tutrice.
Dacci pienezza di vita, solo da Te ci verrà.

All'inizio della 2ª settimana di Passione,
della Pasqua 2020.

Sabino Di Tommaso
da "I pensieri del Folletto" sdt