edicola sulla facciata

Contenuto

Pittura ad olio della Madonna del cuscino verde, copia di una tela di Andrea Solari (1507)    Il dipinto restaurato da Carmine Concersano - foto Giuseppe D'Amdrosio
["Madonna del cuscino verde"; a sx: foto di qualche anno fa - a dx foto (di Giuseppe D'Ambrosio) scattata dopo la ridipintura realizzata da Carmine Conversano]

S. Maria delle Grazie

Sul portale dell'omonima chiesa
in Via Santa Maria Vetere, 15

Nel borgo di Santa Maria delle Grazie, appena fuori porta della Barra, salendo per Santa Maria Vetere, immediatamente sulla destra sorge la chiesa intitolata appunto a Santa Maria delle Grazie.

Sull'esterno della chiesa, dipinta ad olio su lastra di zinco, è incastonata una copia dell'incantevole tela di Andrea Solari (1470-1524) attualmente presente al Louvre, chiamata "Madonna del cuscino verde" (l'originale, firmato, fu eseguito tra il 1507 ed il 1510 e misura 59,5 cm x 47,5 cm).

Questa discreta riproduzione, nella quale non appare il paesaggio che il Solari dipinse ai lati del capo della Madonna, è stata ridipinta nella seconda metà del Novecento da Carmine Conversano, e vuol quasi essere un'eco dell'antico affresco della Madonna, dipinto all'interno, così che quanti, frettolosi non fossero entrati, godessero comunque del suo esempio di Madre attenta e premurosa.

Chiesa tra le più antiche di Andria (XII secolo), questo edificio sacro conserva infatti nell'interno un bellissimo affresco rinascimentale di Madonna con Bambino, probabilmente dei tempi in cui era custodita dalle Benedettine, che vivevano nell'annesso monastero, nel periodo dei Del Balzo, quando, scrivono, una delle monache era Catarinella del Balzo.